A+ A A-

  • Categoria: Pellegrinaggio 2015
  • Scritto da Francisco
  • Visite: 7178

Santiago de Compostela - Fonsagrada

... Che cos’è un passo?

E’ il possibile di fronte al tutto

 (Padre Gian Maria Polidoro)

 

Santiago de Compostela - Negreira
Due giorno dopo dall'arrivo a Santiago de Compostela riprendiamo cammino. Purtroppo Kyle è ritornato a casa. Ci mancherà. Onore avere condiviso cammino. Per contra sono felicissimo della continuità di Roberto fino a Muxía e dell'arrivo de Céline. Viene per camminare 10 giorni.  Che bella cosa... Dopo una abbondante colazione nel Seminario Mayor siamo partiti con destinazione Negreira. La tappa è stata molto tranquilla (23 km senza difficoltà). Sono sorpreso della rapidità con che Céline si ha adattato sia fisica che mentalmente al Cammino i la convivenza fra noi tre è perfetta. Arrivati a Negreira abbiamo cucinato nell'albergo e loro due mi hanno aiutato a scegliere delle fotografie che saranno visionate nel concerto che i miei amici di Vicenza stanno organizzando a Caldogno con il obbiettivo di ricavare fondi per la continuità del mio pellegrinaggio. Loro sono Massimo de Tomasi, Claudio Costa, Claudio Guglielmi, Stefano Aleardi, Giorgio Zannini e Lorenzo il "bomberos". Ragazzi, grazie di cuore a tutti.






Negreira - Olveiroa

Oggi la tappa è stata dura ma molto bella. Dopo una buonissima colazione siamo partiti verso Olveiroa. La tappa potrebbe dividersi in tre parti. Nella prima fino al paeseto di Vilaserio abbiamo attraversato tanti boschi in un continuo salire e scendere che a messo a prova le nostre gambe. La seconda fino alla frazione di Santa Mariña un po' più tranquilla e la terza fino a Olveiroa si fa un po' pesante perché oltre ai km accumulati c'è parecchio asfalto. Roberto a dei problemi con i piedi (vesciche) ma è riuscito ad arrivare. Oggi pur trovare parecchio fango non ha piovuto. Domani si arriva al Finis Terrae...





Olveiroa - Finisterre 

Questa mattina Roberto è partito prima da noi. Ci aspettava una tappa lunga e piena di emozioni. Céline e me siamo andati al bar  a mangiare una buona colazione perché nel percorso ci sono pochi posti per fermarsi a mangiare qualcosa. Oggi il Signore ci ha regalato una tappa bella, bella, bella. Fino al paese di Hospital la panoramica è stata fantastica ed il silenzio regnava ovunque. Oggi eravamo soltanto 5 pellegrini nell'albergo quindi la serenità era la protagonista nella partenza. Da Hospital fino a Cee il Cammino è fantastico. Un po' prima di arrivare a Cee ... il mare... È apparso di colpo... fra le nuvole... Nel paese ci abbiamo ritrovato tutti tre in un bar chiamato SEBAS (per indicazione di una signora gentilissima) per mangiare... Hummmmm... che buono tutto è che tratto ricevuto. Tornerò di sicuro. Purtroppo appena partiti è iniziata la pioggia è fino a Corcubión la salita è stata dura. Dopo il paeseto di Sardiñeiro abbiamo deciso arrivare a Finisterre camminando per la spiaggia. Che emozione...





Finisterre - Muxía

Ieri sera il tempo non ci ha permesso di goderci il tramonto nel faro del Finis Terra e quindi la decisione è stata unanime: Andare oggi per la mattina a visitare il faro. Ieri sera, contemporaneamente, è stato il concerto a Caldogno organizzato per i miei carissimi amici che serve come sostegno al mio/nostro pellegrinaggio. Mi hanno fatto sapere che tutto è andato molto bene. Sono felice, orgoglioso e onorato di loro. Grazie ancora, ragazzi... La salita fino al faro (3'5km) l'abbiamo fatta sotto una libera pioggia. Anche oggi la pioggia, zio Billi... Arrivati su il tempo è stato un po' clemente. Pur soffiando un vento forte siamo stati in grado di goderci il km 0... Siamo nel Finis Terrae... Qui, i pellegrini nel Medioevo bruciavano parte dei sui abiti e si "tuffavano" nell'Oceano (simbolo di nuovo Battesimo)... Penso quanti di loro sono arrivati fino qui, nelle sue vite, nelle sue sofferenze, nelle sue gioie ... e mi emoziono. Sono un privilegiato per potere vivere una esperienza del genere. Grazie Signore per darmi la Fede e la Salute. La tappa fino a Muxía e stata dura. Oltre al terreno, pioggia, vento e fango sono stati i protagonisti... Nel paese di Lires ci abbiamo fermato per pranzare e 4 ore dopo siamo arrivati molto stanchi a Muxía...





Muxía - Dumbría

Dopo 1 giorno di riposo nel paese di Muxía, Céline e me abbiamo ripreso cammino. Oggi è un giorno molto doloroso per me. Roberto è tornato a casa. Lo aspetta la sua famiglia a Torino. Ci avevamo conosciuto in Roncesvalles e sin dal primo giorno abbiamo camminato insieme fino a Santiago de Compostela. Ho la sensazione di essere un aereo con un solo motore... Mi mancherà tantissimo. Sono convinto che la nostra amicizia sarà per sempre. Insieme a Céline siamo partiti verso le ore 11. La tappa non è stata facile perché la segnaletica è praticamente inesistente. Attraversando piccole frazioni e con l'aiuto del GPS siamo riusciti ad arrivare a Dumbría. Lì il destino mi aveva preparato una bellissima sorpresa: Mi sono ritrovato con José Luis. Lui è un bravissimo ragazzo di Menorca. Abbiamo camminato parecchi giorni insieme nella Meseta. Dopo i nostri cammini si erano separati ed oggi... ancora un'altra volta insieme. L'abbraccio è stato lungo, sentito e sincero... Mamma mia quante emozioni si vivono in Cammino...





Dumbría - Negreira - Santiago de Compostela

Oggi è stata anche una tappa dura per me. Dopo 10 giorni insieme a Céline anche lei deve ritornare nel Belgio. Ormai questa sera tornerò ad essere "da solo". Nel mio braccio (tattoo) e nel mio cuore è sempre una frase: NON CAMMINERAI MAI DA SOLO... ma è una sensazione mo!to dolorosa. Dopo un mese accanto a Kyle e Roberto e dopo con Céline si fa strano e anche duro andare avanti senza di loro. Comunque è così il Cammino... Una straordinaria e bella metafora di vita... Il mio cuore è triste ed ho camminato per grandi tratti in silenzio. Mi vengono parecchi pensieri... tantissime vicende... momenti di gioia.. di pianto... di sofferenza... di serenità... di freddo... di fatica...di armonia... Dopo accompagnare a Céline alla stazione il pianto è stato impossibile di trattenere. Sono triste per la sua partenza però molto gradito della esperienza condivisa con lei. Grazie di cuore. Più tardi sono andato al Seminario Mayor e messo a letto molto presto. Troppe emozioni quelle vissute oggi. Domani sarà un'altro giorno...





Santiago de Compostela - Astrar

Oggi mi sono svegliato pronto per continuare con gioia il mio pellegrinaggio. Sono stato in grado di metabolizzare la partenza degli amici ed ormai è arrivato il momento di continuare questo meraviglioso sogno... In questo momento il Cammino si fa tecnicamente più difficile. Ormai e fino al confine con la Francia (Irún) la segnaletica (freccia gialla) saranno al contrario quindi i prossimi 900 km proverò a non perdermi parecchio...Prima di partire sono andato ancora un'altra volta alla Cattedrale e abbracciato a San Giacomo. A presto li ho detto all'orecchio... e da lì iniziato cammino. Mi sono trovato con tantissimi pellegrini al contrario. È stato bellissimo vedere le sue facce di emozione, stanchezza... Arrivato a Santa Irene ho avuto la fortuna di conoscere al proprietario dell'albergue ASTRAR. Posso dire senza nessun dubbio che è il migliore albergo di pellegrini del Cammino Francese (evidentemente per me). BRA-VI-SSI-MI.
www.albergueruralastrar.com





Astrar - Ribadiso

Questa mattina e dopo colazione "famigliare" ho ripreso cammino. Parto molto felice perché sono stato trattato veramente bene. Sono stato accolto per una famiglia meravigliosa. Grazie mille. Dopo il paese di Salceda mi sono fermato. Il tempo è veramente difficile e devo mettermi i materiali di acqua. Fino Arzúa e sempre sotto acqua il percorso è stato duro. Troppo fango, troppo freddo ... Arrivato a Ribadiso ho deciso che per oggi basta.Non mi la faccio più. Stanco, melanconico e con un clima avverso mi fermo qui. Domani sarà un'altro giorno..





Ribadiso - As Seixas

Forse oggi è stata la tappa più dura e difficile della mia vita... Sono partito questa mattina "prestino" dell'albergo di Ribadiso. Fino a Melide sono state 2 ore di incubo: pioggia intensissima, vento, tanto tanto tanto fango... Terribile. Arrivato a Melide ho iniziato a percorrere il Cammino Primitivo che Dio volendo, mi porterà fino a Oviedo. Le prime 3 ore sempre sotto acqua-neve e un vento glaciale che hanno messo a prova la mia capacità di resistenza. E dopo... un autentico inferno... Non sono riuscito a seguire le traccie e mi sono perso... Non vedevo proprio nulla sotto una tempesta mai vissuta... Il Signore ha voluto portarmi, nel nulla è semi congelato fino a una casa che ho visto di lontano (la canna fumaria era accesa). Lì ho conosciuto a Marcos, un bravo uomo che mi ha accolto a casa sua nei limiti delle mie risorse... Non riuscivo a parlare è avevo convulsioni... Mai potrò pagare la sua accoglienza... Mai.





As Seixas - Lugo 

Questa notte scorsa mi sono reso conto quanto vulnerabili e insignificanti possiamo essere davanti alla natura... Senza avere la sensazione di avere oltrepassato i miei limiti avevo proprio rischiato... Marcos è stato un autentico Angelo Custode. Appena arrivato a casa sua mi aveva messo accanto il fuoco, asciugato i miei abiti, offerto il cibo è fornito di un letto... e tutto senza conoscerci e senza chiedere nulla... Misericordia...Ripreso del freddo sono partito questa mattina con destinazione Lugo. Oggi NON PIOVE quindi è la notizia più bella... La tappa è stata esigente fisicamente. Nel paese di San Román de Retorta ho avuto la fortuna di conoscere 4 veneti (Castelfranco Veneto e Caorle). Che bello condividere mezza ora con loro... Arrivato a Lugo (città preziosa) sono andato direttamente all'albergo di pellegrini è dopo una doccia ho visitato il centro storico. Bellissimo posto, bellissima Cattedrale





Lugo - Cadavo Baleira

Purtroppo ho conosciuto al peggiore "hospitalero" del mondo mondiale... Che disastro di uomo... comunque pregherò anche per lui... Chissà... La tappa di oggi è stata lunga. Dopo 5 ore percorrendo boschi e cammini pieni di fango sono arrivato a Villaverde. In questo paese ho trovato un supermercato e comprato degli affettati per pranzare... Da lì fino al paese di Cadavo Baleira le salite sono state protagoniste. Comunque il tempo oggi è stato clemente e pertanto meno duro il percorso. Arrivato ho conosciuto a Paolo, un bravissimo ragazzo di Bassano del Grappa (Vi). Dopo presentarci, lui, sorpreso dal mio lungo pellegrinaggio si ha offerto per invitarmi a cena.Grazie, Paolo. È stato un vero piacere e mi auguro di ritrovarti a casa.Buon cammino.





Cadavo Baleira - Fonsagrada 

Ancora Piove. Nooooooooooooo... Il cammino fino alla frazione di Fontaneira è stato sotto la pioggia ed il fango. Ufffff... Arrivato al paese di A Lastra è accaduto un incontro meraviglioso. Con freddo mi sono fermato nell'unico bar del paese a prendere caffè e lì ho conosciuto a José Manuel. Lui, generoso ed attento ai miei bisogni, mi ha offerto la possibilità di essere accolto a casa sua. Sorpreso dal suo altruismo ho risposto che si... quindi mi ha lasciato il suo indirizzo (vive a Fonsagrada) luogo dove solitamente finisce questa dura tappa. Dopo discesa fortissima sono salito fino al paese di Hospital e disceso fino a Fonsagrada. Arrivato a casa sua, tutto sono stato attenzioni. Ho avuto la sensazione di ritrovarmi con un vecchio amico, un fratello, un padre... José Manuel, non dimenticherò mai la tua generosità, la tua amicizia, la tua sensibilità... Grazie di cuore per mostrarmi il valore reale della parola Misericordia.