A+ A A-

  • Categoria: Pellegrinaggio 2015
  • Scritto da Francisco
  • Visite: 10116

Preetz - Hogengandhern

Il miracolo non è quello di camminare sulle acque,
ma di camminare sulla terra verde nel momento presente,
ed apprezzare la bellezza e la pace che sono disponibili ora.

 

Preetz – Plön

Questa notte scorsa è stata molto movimentata. Grande temporale… Infatti questa mattina sono partito con la pioggia… Fa freddo ed il terreno è diventato molto morbido… Come percorso è stato molto bello. Comunque oggi ho deciso di fare tappa piccola. Plön mi ha sembrato sin dal mio arrivo un posto bello e carino. Attraverso l’ufficio di Turismo mi hanno proposto una pensione nella periferia che è risultata una scelta ottima. Ho avuto il tempo per aggiornare il mio sito, fare il bucato, andare al supermercato… Mi sono trovato così bene (il proprietario è proprio un angelo) che mi sono fermato 2 giorni.

Francisco Sancho

Francisco Sancho

Francisco Sancho

 

 

Plön – Arnesboken

Sono felice e sereno. Veramente sono stato due giorni che ho potuto aggiornare parecchie cose… Perbene o purtroppo quando sei così tanto tempo “in cammino” tutto passa ad essere secondario… Se il bucato non si fa oggi, si fa domani… Se oggi non si mangia caldo, domani andrà meglio… Se oggi non c’è collegamento Internet, domani avrò più cose a raccontare… È così come io vivo il mio giorno a giorno… Oggi la tappa è stata tutta fra campi… Il vento soffiava però senza esagerare, giusto per sentire in faccia la vita, la natura… Tutto sembrava andare piano… Infatti mi sono tuffato nel proprio ritmo della Natura… Impagabile.

Francisco Sancho

Francisco Sancho

Francisco Sancho

 

 

Arnesboken – Lübeck

Ieri, arrivato al paeseto di Arnesboken, sono stato costretto a dormire nell’unico posto disponibile. Un luogo al mio viso caro… e senza colazione. Questa mattina sono partito verso le ore 9. Ho avuto una telefonata molto bella con il mio caro amico Giorgio Zanini… Lui è arrivato dopo un mese di cammino … a Santiago de Compostela. Bravo. La giornata è stata bellissima. C’era una luce incredibile… Arrivare a Lübeck è stata una meraviglia… Straordinaria città, tenuta molto bene… Sono stato accolto nella Chiesa di San Giacomo… Lì c’è uno dei pochi posti che ho avuto la fortuna di conoscere in Germania dove il pellegrino viene accolto con amore… Lì c’era Marina, una fantastica donna portoghese… tutto tenerezza…

Francisco Sancho

Francisco Sancho

Francisco Sancho

 

 

Lübeck – Ratzeburg

A Lübeck sono stato fermo due giorni. È una città che veramente merita il tutto. La Chiesa di Santa Maria, quella di San Giacomo, il Dom, il suo centro storico… Lega Anseatica… Marina è stata incredibile. Sempre attenta, simpatica, un cielo… Purtroppo Susana, sorella dal mio amico Josè Luis, ci ha lasciato… In questo momento di dolore provo ad essere vicino a loro nella sua sofferenza… È un momento terribile.… ma credo che il Nostro Signore sarà contento di ricevere un angelo… come era lei... Sono partito verso le ore 9. I primi kilometri sono stato un po’ caotici… Stanno lavorando per sistemare 2 ponti quindi il fiume è stato deviato … e il “cammino” è sotto acqua… Il percorso è giustamente nella riva… Quando mi sono reso conto era troppo tardi… Ho camminato per quasi 2 km con l’acqua per sopra della caviglia… È vero che poteva tornare indietro ma 7 km … Ratzeburg è uno di quelli paesi che si vedono in cartolina. Bello, bello, bello.

Francisco Sancho

Francisco Sancho

Francisco Sancho

 

 

Ratzeburg – Mölln

Ieri, nell’Ostello di Gioventù, mi sono trovato ancora un’altra volta con una scuola in gita… Mamma mia che confusione… Anche giusto dire che arrivate le ore 21 il silenzio è arrivato. Questa mattina mi sono svegliato molto presto (verso le 5) Ho approfittato per aggiornare un po’ il mio sito ed alle ore 7 ero pronto nella sala pranzo per colazione… Ho mangiato con fame… La tappa fino Mölln, una meraviglia… C’è un percorso molto bello che parte accanto il lago e piano piano si addentra nei boschi…Peccato che ancora una volta la pioggia è stata protagonista. Arrivato a Mölln sono andato a dormire in una pensione, anche cara al mio viso qualità/prezzo… ma purtroppo non ci sono delle alternative… Germania, in pellegrinaggio è da solo, è molto cara… Neanche siamo in state per fare un “vivaco”… Pazienza...

Francisco Sancho

Francisco Sancho

Francisco Sancho

 

 

Mölln – Büchen

Ancora oggi iniziato la giornata sotto la pioggia. Ed il vento è stato protagonista… Per me sono le peggiori condizioni climatiche per camminare… La tappa, il percorso, non è stato oggi così bello… Infatti non vedevo proprio l’ora di arrivare a Büchen per andare a letto. Mi trovo con la febbre e stanco… Una giornata un po’ per dimenticare… Sicuro che domani andrà meglio…

Francisco Sancho

Francisco Sancho

Francisco Sancho

 

 

Büchen - Lauenburg

Ho dormito come un bambino. Ieri (sabato) ero arrivato a Büchen e trovato tantissima animazione nelle strade… Celebravano la Oktoberfest… Partito verso le ore 8’30 i primi 14 km sono stati sotto una fina pioggia… Oggi è domenica e sembra che tutto va piano… Non si vedono neanche dei gatti… Deserto assoluto. La seconda parte della tappa è andata meglio. Il sole è apparso per qualche ora… Waow che bella sorpresa… dopo tutti questi giorni di “buio”… Ho provato a dormire nel Ostello di Gioventù ma mi chiedono 38€… Ho ringraziato ma sono partito alla ricerca di un posto più economico. Non è possibile per la mia economia pagare così tanto… Ho trovato a 3 km del centro del paese un mini appartamento per 21€… C’erano 3 stanze private e dopo il resto comunitario (doccia, bagno, cucina, sala pranzo...) Ero da solo quindi ho avuto tutto l’appartamento per me.

Francisco Sancho

Francisco Sancho

Francisco Sancho

 

 

Lauenburg – Lüneburg

Va bene. Ho capito che è arrivato l’autunno. La mancanza di sole, la pioggia ed il vento mettono a prova ogni giorno la mia capacità psicologica…Partire sempre con delle condizioni climatiche avverse non è il massimo. La tappa da oggi è stata fredda. 31 km camminando accanto al fiume Elba oppure attraversando campi di cereali … E così morbido il terreno dopo tanta pioggia che ho paura ad avere nuovamente problemi sul mio ginocchio sinistro… ormai guarito… Ma senza dubbio il premio è stato arrivare alla bella e carina città di Lüneburg. Che bella. Un regalo. Mi ha piaciuto molto.

Francisco Sancho

Francisco Sancho

Francisco Sancho

 

 

Lüneburg – Bienenbüttel

Lüneburg è una città molto cara. Storicamente è conosciuta per conformare parte della Lega Anseatica, per avere mine di sale che una volta lavorata era portata attraverso canali e fiumi fino al porto di Kiel e di là distribuite per tutto il mondo nel Medioevo (era stata un città molto ricca)… e per essere il luogo dove Johann Sebastian Bach imparò a comporre e suonare l’organo della mano dal suo zio. Dopo visitare tutto il mattino la città ho ripreso cammino verso Bienenbüttel. È stata una tappa bella, serena, tranquilla… Ho attraversato grandi e lunghi boschi… Sono rimasto perplesso della quantità di scoiattoli in giro… Che meraviglia contemplare i suoi movimenti elettrici, i suoi colori, ascoltare (incredibile) il suo linguaggio… Tappa da 10 e lodi.

Francisco Sancho

Francisco Sancho

Francisco Sancho

 

 

Bienenbüttel – Ebstorf

Ieri, arrivato a Bienenbüttel sono stato accolto in una pensione. Ho avuto la sensazione di essere arrivato a casa dei nonni… È gestita d’un meraviglioso matrimonio ormai in pensione. Mi hanno proprio coccolato… Partire questa mattina è stata dura… Che belle persone… Devo confessare che dopo l’abbraccio di arrivederci i miei occhi si sono trovati con quelli di Frau Heidi e vedendo la sua emozione non ho potuto contenere delle lacrime … Non sono stato lacrime di dolore ma... Come tappa oggi, a differenza da ieri, non è stata un gran che. Di transizione, secondo me. Arrivato a al paese di Ebstorf mi sono trovato in difficoltà perché tre dei quattro posti per dormire erano chiusi per ferie … ed il quarto era un Hotel (87€ notte). Evidentemente non era il posto per me. Per fortuna la Provvidenza è apparsa nuovamente...

Francisco Sancho

Francisco Sancho

Francisco Sancho

 

 

Ebstorf – Hösseringen

Arrivato ieri sera a Ebstorf sono riuscito a trovare posto in casa d’una famiglia… Quanto fortunato sono… Anche loro hanno smesso di accogliere pellegrini però hanno capito la mia difficoltà… Il papà e la mamma non parlavano neanche una parola di inglese ma non hanno avuti dei problemi per farmi capire che ero uno in più fra di loro… Il figlio maggiore (18 anni al massimo secondo me) mi ha lasciato una impronta nel mio cuore difficile di dimenticare… Ha fatto di interprete e creato una atmosfera meravigliosa… Bravo… Il papà ha fatto onore e cucinato la pasta con un ragù di maiale spettacolare. Dopo colazione (ho pagato 25€ ma anche era giustissimo pagare il doppio) ho ripreso cammino. Ho camminato tutto il giorno fra boschi… Meravigliosa tappa… Ogni tanto mi arrivava il profumo autunnale di funghi, umidità, vegetazione...

Francisco Sancho

Francisco Sancho

Francisco Sancho

 

 

Hösseringen – Lachendorf

Forse questa notte scorsa è stata una delle notte che ho dormito di più in questo lungo e fantastico pellegrinaggio… La tappa da ieri è stata preziosa ma il percorso era condiviso con una pista forestale di cavalli… quindi ho fatto tanta fatica per andare avanti perché è stato un cammino “sabbioso” … Ero arrivato distrutto fisicamente ma il posto è semplicemente ottimo per riposare… Ho dormito 13 ore… Oggi è stata la nebbia protagonista… I primi i kilometri difficili perché non riuscivo a capire bene il percorso… Meno male che porto il GPS… Fondamentale in una tappa dal genere… La seconda parte molto carina perché il sole è apparso e sempre in pianura mi sono goduto del silenzio, del bosco, della natura… Serenità e pace si sono sposate…

Francisco Sancho

Francisco Sancho

Francisco Sancho

 

 

Lachendorf – Burgwedel Engensen

Anche oggi la nebbia è stata protagonista i primi kilometri… Il primo tratto mi ha ricordato tanto una tappa dal Cammino Francese in Spagna (da Carrión de Los Condes fino a Calzadilla de la Cueza)… Ho camminato nel nulla… 19 km in linea dritta senza neanche alberi… Questi tratti sono difficili di gestire emozionalmente per me… Invece la seconda parte della tappa è stata molto carina perché oggi, essendo domenica, mi sono trovato con tante persone in giro… Mi rendo conto che ormai sono tanto stanco… Sono felice ma non vedo l’ora di arrivare a casa.

Francisco Sancho

Francisco Sancho

Francisco Sancho

 

 

Burgwedel Engensen – Hannover

Mamma mia che freddo questa mattina… Sono partito in direzione Hannover verso le ore 8. Volevo arrivare al più presto possibile per visitare con calma la città… 24 kilometri… La umidità ed il freddo sono stati protagonisti. Sono rimasto molto colpito sul fatto che arrivare a piede al centro di Hannover, grande città, si può fare attraverso boschi i giardini. Incredibile. Dopo visitare il centro ho cercato un posto “economico” per dormire… Impossibile. Minimo 65€ . Ciao Hannover. Alla prossima…

Francisco Sancho

Francisco Sancho

Francisco Sancho

 

 

Hannover – Hildesheim

La periferia di Hannover in direzione Hildesheim è incredibile. C’è un lago meraviglioso che ti permette di camminare sulla riva… Fantastico… Ho condiviso passeggiata con genitori con ed i suoi bimbi, pescatori, coppie di innamorati scattando fotografie, nonni presi delle mani passeggiando... Dopo un’ora ho trovato il posto perfetto. Una struttura molto simile ad un ostello di gioventù però dove solitamente vivono studenti. In Hannover studiano tanti ragazzi in “Erasmus”… purtroppo i suoi prezzi in centro sono folli quindi… È stato molto bello ed emozionante tornare a dormire in una camerata affollata, fare coda per cucinare, per fare la doccia… Come percorso la tappa è stata bella, nessuna difficoltà, neanche lunga (26 km circa) però il vento ha soffiato senza sosta… Arrivare a Hildesheim è stato un shock… Ma veramente esistono in Germania ancora delle bellissime città che possono emozionare così tanto???? Si.

Francisco Sancho

Francisco Sancho

Francisco Sancho

 

 

Hildesheim – Diekholzen

Hildesheim è una de quelle città che quando arrivi sai di sicuro che tornerai. Mamma mia quanto patrimonio, quanta bellezza … La piazza del mercato, il Duomo, la Chiesa di San Michele, la Chiesa di San Andrea… Ho dedicato tutta la mattina a visitare la città. Verso mezzogiorno e mezzo ho ripreso cammino. Ancora il vento soffia con violenza… Dopo tre ore è iniziata anche la pioggia… Ho deciso fermarmi a Diekholzen, piccolo paeseto dove c’è un hotel. Non è economico per me(38€ +colazione) però ormai bisogna trovare posto per dormire…

Francisco Sancho

Francisco Sancho

Francisco Sancho

 

 

Diekholzen – Bad Gandersheim

Questa notte scorsa è stata di temporale. Lampi e pioggia molto abbondante mi hanno svegliato parecchie volte… comunque questa mattina mi sono sentito forte, riposato e con voglia di andare avanti. Oggi, guardando il profilo della tappa e valutando le possibili infrastrutture d’accoglienza ho deciso di fare “tappone” ed arrivare al paese di Bad Gandersheim. È stata dura. Tanta pioggia, tanto freddo… e tanto vento. Gli ultimi kilometri sono stati eterni… Dopo quasi 43 km sotto l’acqua sono arrivato quasi al limite delle mie forze. Non dimenticherò mai il sguardo d'incredulità della Signora della pensione quando sono arrivato… Perché tanto cammino ??? mi ha chiesto…

Francisco Sancho

Francisco Sancho

Francisco Sancho

 

 

Bad Gandersheim – Northeim

Oggi sono partito verso le ore 9 dopo una potente colazione. Ha piovuto per tutta giornata. Non troppo forte ma continua. È stata una tappa un po’ triste al mio viso. Il cielo sempre coperto, grigio, minacciando più acqua… Il percorso attraversava praticamente boschi. Dopo tanta pioggia negli ultimi giorni il terreno è diventato pesante… e pericoloso. Scivolare è molto facile e con un zaino pesante resta tantissima mobilità ed agilità. Arrivato a Northeim sono andato all’Ufficio di Turismo. La ragazza gentilissima ha chiamato al ostello di Gioventù e chiesto la possibilità di un posto. C’era una stanza individuale libera quindi perfetto. Avevo i miei dubbi perché solitamente sono pieni di ragazzi in gita scolastica. Invece questa volta è stato un santuario di pace.

Francisco Sancho

Francisco Sancho

Francisco Sancho

 

 

Northeim – Gottingen

Oggi è domenica. Dopo una notte di riposo assoluto sono partito direzione Gottingen verso le ore 8’30. Non ha piovuto in tutta !a giornata ma… ho vissuto un momento molto difficile e doloroso. A un certo punto del percorso mi sono deviato del percorso senza rendermi conto. Guardando il GPS ho preso la decisione sbagliata di volere accorciare scendendo per un posto ripido. Sono scivolato e caduto. Purtroppo tutto il peso è andato sul mio ginocchio sinistro. Sono rimasto per terra un bel po’. Il dolore è la paura di tornare al incubo del male sul ginocchio mi hanno bloccato. Alla fine mi sono alzato e continuato. È stato una falsa allarma. Fino a Gottingen ho ringraziato non so quante volte al Signore. Il percorso molto bello ed il arrivo alla città anche. La Chiesa di San Giacomo, in centro, molto bella. Ho avuto la fortuna di assistere ad un concerto di organo. Bel finale.

Francisco Sancho

Francisco Sancho

Francisco Sancho

 

 

Gottingen – Hogengandhern

Ieri sera ho dormito in una pensione di studenti. Sempre mi trovo bene e comodo in questi posti. Persone da tutto il mondo che condividono per un tempo determinato gioie e tristezze, essere lontani della famiglia, amici, cucina, camere, sala di studio… Alle ore 8 ho ripreso cammino. Due ore dopo è tornata la pioggia. Ancora… Oggi è stata una giornata molto pesante: freddo, pioggia ed un percorso che attraversava campi e campi continuamente senza la possibilità di prendere neanche un caffè. Veramente dura. Verso le ore 15’30 sono arrivato al paeseto di Hogengandhern bagnato fino alle ossi ed ho deciso fermarmi nella unica pensione che c’è. Oggi, 27 km sono sembrati una eternità. Comunque credo potere dire che sono una delle persone più felici sulla terra.

Francisco Sancho

Francisco Sancho

Francisco Sancho