A+ A A-
  • Categoria: Pellegrinaggio 2015
  • Scritto da Francisco
  • Visite: 9919

Pistoia - San Quirico d'Orcia

...Solo puede ser feliz siempre
el que sepa ser feliz con todo...

(Confucio)

 

Ponte d'Arbia - San Quirico d'Orcia

Questa mattina, appena aperta la finestra, pensavamo che aveva nevicato... Ufffff che freddo... Il cammino fino a Buonconvento (1ora e mezza) è stato con le mani nelle tasche ed il giubbotto chiuso fino al collo... Nel supermercato abbiamo comprato delle brioches e siamo andati in un bar a prendere qualcosa di caldo... È arrivato l'inverno. Dopo, il sole ha fatto dal suo meglio. La giornata è passata velocissima, fra risate ed euforia... Brian ed Indi sono un terremoto... Che bello è vedere il suo entusiasmo, la sua energia... Indi, appassionato della cucina ha proposto preparare la cena lui. Si mangia... pasta. Vai Indi.... Quindi, nel frattempo che apriva il albergo di pellegrini (16 ore) siamo andati tutti insieme a fare la spesa. Credo che oggi possiamo mangiare in 10. Arrivati all'albergo di pellegrini ci abbiamo presentato a Don Luca. Vogliamo sapere anche l'orario della messa. Don Luca si è mostrato come un prete carino ed attento. Dopo la messa è affamati ci abbiamo buttato alle mani dal cuoco... Bravo, Indi. Pasta ottima. Verso le 21 ore siamo andati a dormire. Che bella giornata.






 

Siena - Ponte d'Arbia

Mamma mia che bella città Siena ed anche la sua gente. Veramente era arrivato stanco, forse un po' al limite delle mie forze... È difficile a volte ascoltare il tuo corpo ed interpretare correttamente i segni... A volte, in maniera incosciente, viene sopravvalutata la forza ed energia di ogni uno (io posso solamente parlare di me)... e si uno sbaglia... paga... Metafora di vita.
Sono stato fermo 3 giorni. Accolto da suor Ginetta ho trovato una seconda mamma. Dolce, energica, decisa, tenera, attenta negli bisogni, sincera... Sono stati 3 giorni bellissimi dove ho avuto anche la fortuna di conoscere nell'albergo di pellegrini 3 bravissimi ragazzi dal Belgio. Il più grande di loro (Boris, 29 anni) è professore di Teologia ed insieme a Brian ed Indi (17 anni entrambi) sono partiti di casa sua per arrivare a Roma. Ho rimasto colpito. Conformano parte di un proietti europeo. I due ragazzini, per motivi diversi, vivono in una casa di accoglienza per minorenni e prendevano psicofarmaci prima di partire. Boris si è offerto come tutore... e tutti 3 sono partito in cammino. Dopo 6 settimane di cammino... nessuno dei ragazzi prendeva più medicamenti. Sin dal primo momento da conoscerci la chimica ha fatto che il gruppo sia diventato da 4. Sono orgoglioso di formare parte di questa famiglia. Siamo partito dopo salutare a tutte le suore e volontari. Mi dimenticavo dire che l'albergo di pellegrini è inserito nella Caritas e quindi abbiamo avuto anche la possibilità, oltre ad conoscere la struttura, anche degli volontari... GRAZIE, GRAZIE, GRAZIE. Siamo partito con tanto freddo ma con il cuore caldo. Dopo le ultime piogge, il cammino è diventato molto pesante... però ci l'abbiamo fatta. Non senza qualche difficoltà siamo arrivati a Ponte d'Arbia. Lì abbiamo fatto la spessa, cucinato insieme e mangiato insieme. Dopo... tutti al bar. Ragazzi, oggi la partita è Roma-Barcelona... Evvivaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa






Castellina Scalo - Siena

Questa notte scorsa il fortissimo vento ed un gran temporale sono stati i protagonisti. Alle ore 7 ho fatto colazione con Don Doriano e degli altri. Guardando fuori della finestra il Don mi ha chiesto si aveva intenzione di camminare in quelle condizioni meteo... Certo che si ho risposto io... Lui, tutto cuore e sofferente per il freddo e la pioggia mi ha detto che Siena restava lontana ... Come andrai avanti in un giornata così??? Allora mi sono venute in mente le parole sempre giuste di un mio grande amico (Massimo di Tomasi)... PASSO DOPO PASSO...
E così è stata la giornata... Pioggia, pioggia è più poggia, un vento potente .. e quindi il terreno molto pericoloso... Tutto era morbido e scivoloso... Ho camminato tutta la giornata con tantissima attenzione... Il mio ginocchio non è ancora guarito e bisogna delle coccole ogni tanto. Purtroppo non potevo andare in velocità ed arrivato a Siena sono andato direttamente al luogo di accoglienza. Tutto bagnato fino alle ossa, le mani ghiacciate e pieno di fango fino alle caviglie... Non dimenticherò mai la faccia della suora che mi ha aperto la porta... Era una faccia fra incredulità e compassione... Quattro parole da conforto, una camomilla ed una doccia di acqua bollente hanno mi hanno permesso "tornare alla vita". Argggggggg... Che freddoooooooooooo... Dopo di quasi 1 mese senza sosta ho deciso di restare 2-3 giorni a Siena per lavare, fare delle spese, ascoltare mio ginocchio e, come no, visitare questa meravigliosa città.



San Gimignano - Castellina Scalo

Questa mattina, alle ore 7 sono andato alle Lodi. Don Bryan doveva andare al medico ed ho fatto una succulenta colazione insieme agli altri. Dopo salutare tutti mi sono messo in cammino. Ieri sera era arrivato praticamente al buio quindi questa mattina mi ho presso un po' de tempo per visitare San Gimignano. Molto bello. È così bello che sembra che ancora se vive nel medioevo... Il tempo sta cambiando e verso le ore 11 ha iniziato a piovere. Evvivaaaaaaaaa. La tappa molto bella attraversando boschi che sembravano incantati. Il silenzio assoluto, il rumore dei mie passi sulle foglie secche ed il suono della pioggia cadendo sugli alberi davano un tocco romantico e melanconico... Il mio ginocchio ancora soffre e quindi mi prendo la tappa con molta calma. Verso le ore 15'30 sono arrivato alla località di Monteriggioni, straordinario paese circondato per una grande muraglia. La pioggia ed il vento hanno fatto durissimo il ultimo tratto. Arrivato in su c'era un bar aperto dove mi sono fermato a prendere una camomilla e cambiarmi abiti... Ufffff che cardiologo. Vedendo il tempo così duro ho camminato veloce (2km circa) per arrivare a Castellina Scalo dove sono stato accolto da Don Doriano.
Questo Don è proprio un angelo. Molto conosciuto ed ammirato sia per la sua parrocchia sia per noi pellegrini, sempre è in disposizione per aiutare agli altri. Nella sua casa accoglie a... nove persone bisognose...nove... Io ho la fortuna da conoscerlo da qualche anno e mi rendo conto accanto a Lui del valore della Misericordia.




San Miniato Basso - San Gimignano

Ieri sera, arrivato al albergo di pellegrini (molto umile, piccolo e senza acqua calda) mi sono trovato con Ignacio, un pellegrino spagnolo che viste come un frate, partito da Santiago de Compostela 6 mesi fa, che vive della carità ... e russa come un cavalloEmojiEmoji Alle ore 6 della mattina non me la faceva più e sono partito, con el buio, a camminare. Ufffff.... Che notte da incubo... Infatti le sensazione tutto il giorno sono state di stanchezza fisica... Vabbe... Questo è il cammino...La tappa fino a Gambassi Terme è stata molto bella. Sale, scende continuo ma non difficile, attraversando belli campi e boschi e dove mi sono fermato parecchie volte a parlare con cercatori di tartufo e con cacciatori... Mi rendo conto che fare delle cose con passione rende felice al uomo. Anzi, in una mattina ho fatto 2 master contemporaneamente: Quello dal tartufo e quello dal cinghiale... Bello, bello, bello...Sono arrivato a Gambassi e chiesto ospitalità al parroco. Neanche ha aperto la porta (purtroppo sono arrivato alla ora di pranzo e non andava bene così). Dalla finestra mi ha indicato che nella porta dell'albergo c'è il numero della persona responsabile e ciao... Vista la grande accoglienza ho deciso continuare avanti dopo fermarmi nella Chiesa. Ho deciso di andare fino a San Gimignano. Il pomeriggio veramente invita a camminare. Dopo 4 ore e quasi al buio sono arrivato al Monastero di Sant'Agostino ed accolto da Don Bryan. Questo prete bravissimo è arrivato 20 anni fa dalla Philadelphia (USA) e messo in piedi un Monastero quasi in ruderi. Ad oggi sono 4 frati in totale. Sin dal mio arrivo si è mostrato molto interessato nel mio pellegrinaggio. Dopo la messa sono stato ospite di loro a cena. Un ottimo finale per una giornata piena di incontri. Adesso... letto. Buona notteEmojiEmoji






San Baronto - San Miniato Basso

Questa mattina ero d'accordo con Monica di fare colazione prima di partire in cammino. Gentilissima mi ha portato in un negozio chiamato La Toscana, una pasticceria gestita per una copia (Vale e Leonardo) che sin una delizia come persone.
Oltre ad invitarci alla colazione mi hanno regalato cantucci e dolci veramente buonissimi... HummmmmEmoji
Oggi mi sono collegato con la Via Francigena a San Miniato. Ieri, prima di partire il Sig. Franco mi aveva proposto essere accompagnato di una persona del CAI. Ho ringraziato di cuore la sua proposta ma preferisco camminare da solo...Dopo di tutti questi giorni intensissimi volevo camminare da solo, tornare un po' alla normalità del pellegrinaggio... entrare nel ritmo della natura, avere i miei tempi, pregare con calma, serenità ... Dopo salutare a Monica ho ripreso cammino verso Vinci. Dopo un po' meno di 1 oreta si salita mi sono trovato con un paesaggio prezioso, fra ulivi e tutto collinare. Il cielo oggi aveva un colore azzurro intenso ed il sole è stato il mio compagno per tutta la giornata. Arrivato a Fucecchio ho comprato frutta e pane ed è stato lì dove ho trovato la segnaletica della Via Francigena. Ho provato due sensazione diverse contemporaneamente: Una de felicità per iniziare un percorso bellissimo e che conosco molto bene (percorso qualche volta in anni anteriori) ... e ho provato anche tristezza... La Via Romea Strata è finita tecnicamente. È stato quasi 1 mese pieno di incontri, luoghi straordinari, angeli custodi, ho fatto nuovi e veri amici, conosciuto realtà storiche incredibili, pianto, riso, ho sofferto, ho goduto... Lascio indietro un periodo, una tappa, una fase della mia vita, percorsa in pellegrinaggio, che mai dimenticherò. Mai Grazie di cuore a tutti.
Arrivato a San Miniato Basso sono stato accolto nel albergo de pellegrini Misericordia.




Pistoia -San Baronto

Ancora incredulo per le tantissime emozioni vissute ieri questa mattina mi sono svegliato alle ore 7. Don Luca, gentilissimo come sempre, mi ha offerto la colazione e augurato un buon cammino. Ci abbiamo abbracciato. Un abbraccio sincero. Un rispetto mutuo trasformato en poche ore in amicizia. Grazie Don Luca. Un vero piacere.
Alle ore 8 mi aspettavano in piazza il Sig. Franco, responsabile della sezione del CAI insieme a 5 persone in più. Gentilissimi tutti si hanno offerto in maniera volontaria per accompagnarmi fino a San Baronto. La uscita di Pistoia è stata tutta per asfalto (praticamente 1 ora). La tappa era corta (23 km), il passo è stato molto rilassato... È stato bello perché ho avuto la possibilità di parlare con tranquillità con ogni uno di loro. Il panorama molto bello, un tempo perfetto per camminare, un continuo sale/scende sulle coline ... bello. Arrivati a San Baronto (verso mezzogiorno e mezzo) mi aspettava a pranzo Don Furio e la signora che lo assiste. Purtroppo la sua salute e fragilissima ... Verso le ore 15 i miei compagni di giornata hanno preso il pullman per ritornare a Pistoia. Un po' più tardi è arrivata Monica Ferraro, Assessore alla Cultura di Lamporecchio e gentilmente mi ha proposto conoscere al Sindaco (Alessio Torregiani) e percorrere insieme all'Assesore Daniele posti molto carini nelle vicinanze. Verso le ore 20 sono arrivato in canonica per la cena. 1 oreta dopo, dormivo come un bambino.

 


Il Blog del cammino 2014