A+ A A-
  • Categoria: Pellegrinaggio 2015
  • Scritto da Francisco
  • Visite: 10219

Assisi - Abbazia Vallombrosa

... Aprendí que el coraje no era la ausencia del miedo...

sino el triunfo sobre él...

... El hombre valiente no es el que no siente miedo...

sino el que lo conquista.

(Nelson Mandela)

 

Assisi - Gubbio 

Questa mattina e sempre nell'Eremo della Trinità ho partecipato alla messa(ore 7), fatto colazione e dopo salutare a D. Francesco e tutte le suore ho ripreso cammino. Che posto così speciale... Coccolato per 2 giorni mi dispiace veramente ripartire e lasciare indietro questo posto è tutte le persone che conformano questa bellissima comunità. 
Sotto una intensa nebbia ho camminato fino a Valfabbrica (arrivato alle ore 11) e lì ho avuto di scegliere o restare o camminare fino a Gubbio. Ho scelto la seconda opzione è quindi la tappa è diventata tappone. Quasi 46 km attraversando campi e boschi nel silenzio più assoluto. Bella ma molto lunga. Sono arrivato distrutto. Sono stato accolto da Don Marco nella Parrocchia Madonna del Prato dove molto gentilmente il parroco mi ha offerto la cucina per preparare la cena ed io ho proposto mangiare un riso di verdure insieme. Hummmmm... Dopo cena, non avevo neanche le forze per arrivare al letto.

Buona notte a tutti.



 

Gubbio - Pietralunga 

Alle ore 8 ho iniziato la giornata.  Ieri sera ero arrivato troppo tardi e stanco per visitare la città quindi... mi sono tuffato nella bellissima città di Gubbio per un paio di ore. Magnifica come sempre. Oggi il freddo è stato protagonista. Oh là là... Verso le 10'30 ero proprio in cammino verso Pietralunga. Oggi sono un po' agitato. Uno dei miei grandi ogni sarebbe gestire un albergo di pellegrini. Giustamente fra Gubbio e Pietralunga qualche anno fa avevo individuato il luogo perfetto. Voglio capire se ancora provo le stesse emozioni. La tappa è lunga e la difficoltà media. A un certo punto, verso le 15 ore... Ecco il posto... È proprio magico... La casa si trova un po' trascurata ma bellissima come sempre... Mi sono fermato per mezza oreta per contemplare il luogo... Che meraviglia di posto... Avrei anche terra per fare un orto e c'è posto più che sufficiente per avere degli animali... Chissà... Ho ripreso cammino felice. Forse il mio futuro è davanti ai miei occhi... Verso le ore 17 sono arrivato a Pietralunga. Il nuovo parroco don Francesco (rumeno d'origine) è stato carinissimo con me. Accolto nell'Oratorio della Chiesa e consapevole della mancanza di acqua calda mi ha offerto casa sua per fare la doccia. Grazie di cuore per finire una giornata molto emozionante.




 

Pietralunga - Città di Castello 

Dopo salutare a Don Francesco sono partito questa mattina sotto una pioggia molto leggera. Poco dopo mi ha chiamato il mio amico Massimo. Oggi la sua figlia (Elisa) parte per gli USA. È stato bello. Per una parte era dispiaciuto perché ci sarà 3 settimane fuori e quindi il Natale non ci sarà a casa... ma per un'altra parte lo sentivo emozionato: la felicità è serenità da Elisa e anche la sua... Giornata fredda anche oggi. Le ore sono passate molto veloci... La tappa non aveva grandi difficoltà... soltanto un po' alla fine è apparsa la nebbia... ma niente di grave. Il migliore forse è stato l'accoglienza: Ho avuto la fortuna di conoscere un matrimonio che gestice un affittacamere (www.lamattonata.it) che per un prezzo molto giusto hanno messo alla mia disposizione una bella è pulita stanza con la possibilità di usufruire anche una cucina comunitaria. Bravi.



 

Città di Castello - Borgo Sansepolcro 

Questa scorsa notte ho dormito perfetto. Anche sono molto felice di avere parlato ieri con i miei genitori ed il mio fratello. Tutto a posto. Questa notte ha piovuto parecchio ed il terreno, sin dall'inizio, e bagnato e scivoloso. Appena partito mi sono trovato con una salita al 18% che me ha fatto capire come avrebbe andata la tappa. Arrivato a Lerchi dopo un paio di ore mi sono reso conto che il mio corpo è la mia testa sono stanchi. Per prima volta non vedo l'ora di arrivare a destinazione. Per me il fatto di camminare consiste in godere degli incontri, dei luoghi, dei paesaggi, della preghiera... mai fredda per arrivare... ma oggi sento stanchezza in ogni cm quadri dal mio corpo. La tappa è stata luuuuuuuuuunga e difficile. Arrivato a Citerna (bellissimo paese) ho chiesto accoglienza al parroco però me ha detto di no. Oggi è 24 dicembre... quindi ancora 3 ore e mezza in più per arrivare fino a Borgo Sansepolcro. Mamma mia quanta fatica ho fatto...Il giorno più difficile da tutti. Arrivato di notte ho chiesto a 2 vigili urbani un posto economico e pulito per dormire... Dopo 3 proposte diverse ho scelto Albergo Orfeo (più che niente perché a dire la verità era il più vicino). Decisione perfetta. Luogo giusto per riposare.



 

Borgo Sansepolcro 

Ieri, appena arrivato all'albergo e dopo fare la doccia avevo scritto ai miei amici che ormai era arrivato il momento di fermarmi... I segnali dal mio corpo erano troppo evidenti... La mia muscolatura e la mia testa sono stanche... Il mio ginocchio chiede un po' di tregua... Qualche minuto dopo il mio caro amico Tino Turco mi ha segnalato che giustamente a Borgo Sansepolcro ci sono dei suoi amici che forse possono ospitarmi. Ho ringraziato di cuore la proposta ma non vorrei invadere l'intimità d'una famiglia en queste date così segnalate. Comunque siamo rimasti d'accordo per conoscerci. Il giorno di Santo Stefano si è presentato Riccardo. Insieme alla sua famiglia (mamma Maida, papà Steno, moglie Luana ed figlio Elia) sono stato ospite da un pranzo famigliare. Eravamo una trentina in totale...
Sin dal primo momento sono stato accolto in maniera premurosa. Ho avuto la fortuna di conoscere a tutti (il Sig. Claudio, zio di Riccardo è anche pellegrino a Santiago...) Ancora mi viene la pelle d'oca da pensarci... Mai ho avuto la sensazione d'essere un estraneo pur conoscerci da qualche ora.Sono e saranno sempre presenti nelle mie preghiere. Il pranzo è finito verso le ore 18. Riccardo (un ragazzo d'oro) mi ha accompagnato all'albergo. Domani domenica tornerò ad essere ospite... poche parole... Ringrazio di cuore alla famiglia Mercati l'accoglienza ed ospitalità nei miei confronti.
Sig.ra Maida, Sig. Steno, Luana, Riccardo ed Elia ... camminarete sempre insieme a me. Buon cammino.



 

Borgo Sansepolcro - Santuario La Verna 

Incredulo ancora per questi giorni vissuti in armonia oggi ho ripreso cammino forte come un toro.Alle ore 8 e dopo salutare al proprietario dell'albergo che molto gentilmente mi ha offerto caffè ho iniziato a camminare. Mamma, mamma, mamma che freddo... Prometto che le ragnatele trovate erano ghiacciate... Oh la la... Il Santuario merita tutte le sofferenze. È stata una giornata bella, tranquilla, pianeggiante (più o meno) fino a Pieve de Santo Stefano. Lì mi sono fermato nel supermercato per comprare affettati e frutta. Dopo pranzo ho iniziato la salita. 4 ore dopo mi trovavo al Santuario. Magico. Splendido co e sempre. La Verna è un luogo che mai lascia indifferenti ai suoi ospiti. La storia racconta che fu qui dove San Francesco riceve gli stimmate... Voglio essere qui.
Grazie Signore...




 

Santuario La Verna - Poppi 

La grandezza dal cammino... Grazie al mio amico Nedo Ferrari ho avuto la possibilità di conoscere telefonicamente al Sig. Franco Alessandri. Lui (geografo, cartografo e pellegrino) ha tracciato la Via Ghibellina. Una ruta che mi permetterà collegarmi con la Via Francigena attraverso Firenze e Pistoia. Franco, gentiluomo, mi ha fatto sapere che un buon amico suo ed anche collaboratore vorrebbe camminare insieme a me. Il signore in questione si chiama Marcello Gatteschi... Oh mio Dio... 2 anni fa lo avevo conosciuto in Jaca (Spagna) percorrendo il cammino aragonese... Quanto grande e piccolo è il mondo... e quanti sono i cammini verso Lui... Alle ore 9 ci abbiamo ritrovato e camminato insieme a una cara amica sua verso la città di Poppi. Giornata bella, bella, bella. Insieme una cara amica sua abbiamo percorso un bel e ben segnalato tracciato fino a Poppi. Lì ed affamati, Marcello mi ha invitato a pranzare e dopo siamo andati a casa sua, dove mi ha offerto la possibilità di essere ospite suo. Volentieri... Ho avuto il piacere di conoscere sua figlia e sua sorella. Abbiamo condiviso una serata molto carina, condiviso un riso favoloso (ha...ha...ha... ho provato a cucinare io) e dopo visitato degli intorni... Che bel regalo. 




 

Poppi - Abbazia Vallombrosa 

Questa mattina e dopo colazione Marcello si è proposto per accompagnarmi un tratto di cammino fino Montemignaio. Mattina veramente gelida però ammorbidita per la disponibilità ed amore di Marcello. Incredibilmente alla età di 73 anni ho fatto fatica a seguire il suo passo. Un passo fermo, sicuro, un passo di autentico pellegrino... Arrivati a Montemignaio i nostri cammini venivano separati. Un sguardo ci ha bastato per capire che ci vogliamo bene. Niente lacrime, niente nostalgia, niente dolore... Soltanto ringraziamento dei momenti condivisi. Marcello, ti voglio bene. Da lì fino l'Abbazia di Vallombrosa è stato un continuo sale / scende attraverso boschi in silenzio... Dopo la Croce Vecchia il freddo ed il vento è apparso... E già... siamo a 30 dicembre..




Abbazia Vallombrosa 

Ieri, appena arrivato all'Abbazia sono stato accolto da D. Marco. Argggggggg che freddoooooooooooo... Lui, gentilissimo sin dal primo momento ha accesso il riscaldamento. Mamma che freddoooooooooooo... Aiutooooooo... Ho chiesto restare con loro il Capodanno e la sua risposta è stata: ... Sei benvenuto... 
Quindi l'ultimo dell'anno ho avuto la possibilità di condividere vita monastica. Non ci sono parole... Una giornata piena di emozioni... di preghiere... silenzi... desideri...  sogni... Alle ore 20 abbiamo fatto il cenone. Mai prima avevo avuto la opportunità di sentire una gioia simile.
Serenità.. .Semplicità... Pace... Armonia... Amore... 



 

Il Blog del cammino 2014